I vini delle feste

Vini delle feste

di Paolo Ianna

Le festività si avvicinano a velocità supersonica e si “corre il rischio” di dover stappare più di qualche bottiglia di spumante nelle prossime settimane. Proviamo a vedere come orientarci nel mondo del vino con le bollicine partendo da quello che in questo momento è il protagonista incontrastato delle preferenze dei consumatori europei e non solo, il Prosecco.

Conegliano Valdobbiadene DOCG Prosecco frizzante

È la versione più rurale. Nella tipologia Col Fondo (Sur Lie) rappresenta la tradizione del vignaiolo. Di colore giallo paglierino, può essere velato dai lieviti presenti, se la bottiglia viene scossa prima di stapparlo. Al naso l’aroma è ricco di sentori floreali e fruttati. In bocca trasmette una grande freschezza. Va servito a 8 °C ed è ideale come aperitivo, su antipasti o primi non troppo elaborati.

Conegliano Valdobbiadene DOCG prosecco Superiore (Spumante)

Brut Rappresenta la versione più secca, moderna e “autorevole”. Vi si riconoscono sentori agrumati e fresche note vegetali. Và servito a 7-9 °C, su antipasti di pesce e verdure anche elaborati, primi con frutti di mare e piatti di pesce al forno. Il residuo zuccherino va da 0 a 12 g/l.

Extra dry È la versione più richiesta dai consumatori. Profuma di mela, pera e d’agrumi, con sentori che ricordano il glicine. In bocca è morbido e di non comune piacevolezza. Ottimo aperitivo, và servito a 8-10 °C. Si sposa bene con i frutti di mare, con formaggi freschi, sushi e con i piatti della cucina orientale. Il residuo zuccherino va da 12 a 17 g/l.

Dry È la versione meno secca. I profumi sono delicati, con sentori di pesca e mela, a volte si distinguono la frutta tropicale e l’agrume candito. Il gusto è armonico, fresco e gentile. Va servito a 7–8 °C. Si può abbinare con dolci a pasta secca o cibi piccanti. Il residuo zuccherino va da 17 a 32 g/l.

Il superiore di Cartizze È considerato il Top della denominazione ed è prodotto con le uve di una piccola area di soli 107 ettari di vigneto, aggrappati ai versanti ripidissimi tra le colline di S. Pietro di Barbozza, Santo Stefano e Saccol, nel comune di Valdobbiadene. Il “Cartizze” è uno spumante nobilissimo. I profumi riportano a mela, pera, albicocca e spesso si sente anche la rosa. Tradizionalmente in versione Dry, si abbina alla pasta frolla e alla crostata di frutta. Recentemente, alcuni produttori, lo realizzano con successo, anche nella tipologia Brut.

Il Rive di… Rappresenta la territorialità. Viene prodotto esclusivamente con uve provenienti da un unico Comune o frazione di esso. Si po’ trovare nelle versioni Brut, Extra dry e Dry. Nell’area di Conegliano Valdobbiadene sono presenti 43 Rive che sottolineano altrettante espressioni territoriali che rappresentano senza ombra di dubbio l’eccellenza del Prosecco.

BUON BRINDISI!

Consulta il catalogo MyDelee per trovare i migliori Prosecchi per brindare durante le feste.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>